Ep. 4 - Paola Montanari e "E adesso trovati un lavoro!"


Episode Artwork
1.0x
0% played 00:00 00:00
May 11 2020 10 mins   1
Per il quarto episodio di Vitamina L siamo in compagnia di Paola Montanari, autrice di Mantova ma che risiede da anni a Trento, professionista in ambito Risorse Umane, attualmente ricopre il ruolo di Talent Acquisition Specialist per una multinazionale chimica. Ha pubblicato la prima edizione di E adesso trovati un lavoro! 2012; il racconto breve dal titolo “I montanari vanno rispettati” nell’antologia del Premio Letterario Internazionale Alberoandronico edizione 2013; “Ti vorrei consolare”, racconto breve inserito nell’antologia "I migliori anni della nostra vita", edizione unica, Premio Nazionale I Migliori Anni della Nostra Vita, Caffè Letterario la Luna e il Drago, 2014; "Selfie tra le righe", Giovane Holden Edizioni, 2015; "Selezione naturale", s.e., 2019.
Paola, oltre a parlarci del suo romanzo, risponde a 5 domande tratte dal Questionario di Proust.

Giovane Holden Edizioni | www.giovaneholden.it

Sinossi "E adesso trovati un lavoro!":
Cercare un lavoro è un lavoro. Cercare il primo lavoro, spesso, è una tragedia. Professionisti o pseudo tali accolgono spauriti e innocenti candidati, inesperti nella gestione di un colloquio e privi di conoscenze su ruoli, titoli e normativa del lavoro, senza mostrare alcuna empatia. Sopravvissuti a scuole superiori, università e corsi di specializzazione, si preparano al salto nel mondo del lavoro alla ricerca di uno stipendio decente e possibilmente di un contratto stabile.
Ma è davvero questo che li porterà alla felicità?
Ha senso combattere così tanto per un contratto a tempo indeterminato? Perché alla fine, quando meno te lo aspetti, e soprattutto quando credi di avercela fatta, realizzi che tutto è cambiato e, inconsapevolmente, sei proprio tu la causa di quel cambiamento. Non c’è nemmeno il tempo di festeggiare perché inizia una nuova battaglia.
Paola Montanari racconta, con una verve ironica e dissacrante a cui è difficile resistere, la sua esperienza di giovane laureata alla ricerca di un lavoro, preferibilmente compatibile con il suo piano di studi. Sarebbe però semplicistico etichettare E adesso trovati un lavoro! come un gustoso pamphlet di (dis)avventure capitate a una ragazza che come tante affronta il mondo del lavoro sperando in qualcosa di sempre più bello, vivendo momenti di grande allegria alternati a momenti di profonda tristezza. È anche la testimonianza forte di una giovane donna che non si arrende, né di fronte al precario mercato del lavoro né soprattutto di fronte a una malattia invalidante quale può risultare la miastenia grave.